Qualche settimana fa presso Seiano, frazione di Vico Equense, alcuni rappresentanti del diving “Amici degli abissi” hanno effettuato una pulizia dei fondali.
Tra le tante cose, cade l’attenzione su questo accostamento di rossi, della lattina e la stella marina. Indovinate chi è l’intruso?

L’uomo mette la sua firma ovunque anche non rispettando le norme, “a volte è semplicemente questione di scelte” come dice l’autrice della foto

Una lattina impiega ben 500 anni prima di essere del tutto degradata, per non parlare della plastica, polistirolo o ferro.
È molto importante, pensare ai nostri gesti quotidiani, di non gettare rifiuti liquidi inquinanti negli scarichi del water o nei tombini, cotton-fioc nel wc, di lasciare sulle spiagge o lungo un corso d’acqua materiale di vario genere, magari dopo un picnic.
Rispettiamo l’ambiente come rispettiamo noi stessi.

Foto scattata dalla giovanissima Gabriella Luongo che lancia un grido di salvaguardia e sensibilizzazione.

Martina Bosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *