Chi è del sud lo sa… Napoli è ricca di luoghi magici ed incantevoli. Tra questi ritroviamo sicuramente il Borgo di Marechiaro. Camminando per Posillipo, per una stradina che prende il suo nome, si può arrivare in questo Borgo, che negli anni 60 era uno dei simboli della dolce vita in Italia. Con le sue presenze hollywoodiane e la sua spettacolare veduta, Marechiaro resta uno dei luoghi più belli di Napoli.

Il nome deriva, contrariamente a ciò che si pensa, da “mare planum“, che significa mare calmo, proprio per la quiete che si vive in questo luogo.

C’è una leggenda che riguarda il borgo, che narra di un poeta e scrittore napoletano, Salvatore di Giacomo, che guardando una “fenestrella” sul mare, ebbe l’ispirazione per la famosa canzone Marechiare. La finestrella esiste ancora, ed è possibile ammirarvi un fiore di garofano fresco sul davanzale, come quello che ispirò il poeta. E’ inoltre visibile, sotto di essa, una lapide commemorativa, con incise alcune parole della canzone che ne prende il nome.

Da questo luogo meraviglioso si gode di una vista a dir poco mozzafiato. Tutto il golfo di Napoli, dal Vesuvio alla penisola sorrentina, fanno da sfondo, insieme all’isola di Capri, che si erge proprio di fronte al Borgo. Si può inoltre ammirare lo Scuglione e’ Marechiare, una suggestiva scogliera, facilmente raggiungibile in barca.

Tutto questo contornato dalle barchette dei pescatori e dai locali dalle caratteristiche terrazze che danno su una delle “viste” più belle del luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *