Molte neo mamme hanno molti dubbi su quali sono gli alimenti da assumere durante l’allattamento e quali evitare.
Le donne chiedono parere, molto spesso ad altre donne e non alla proprio ostetrica o al medico, ed ecco che a questo proposito sentiamo dire: – mangia tanto brodo, non mangiare cioccolato, non mangiare sale, non mangiare fritture, non mangiare legumi ecc…-

Vediamo insieme che tipo di alimentazione seguire duranete l’allattamento.
Il regime alimentare seguito durante l’allattamento e ancor prima in gravidanza, condiziona fortemente la secrezione lattea, con ripercussioni psicologiche sia sulla madre che sul bambino.
Un neonato allattato al seno godrà di tutti i princìpi nutritivi necessari, grazie alla completezza e all’equilibrio nutrizionale di questo alimento, che rappresenta, tra l’altro, anche il veicolo più efficace per il passaggio di anticorpi materni al lattante.

La dieta della madre dovrà essere ricca di alimenti proteici, come latte e latticini, ricchi, tra l’altro, di calcio, fosforo e vitamina A, elementi essenziali per la buona salute della madre e del neonato.

L’assunzione di pesce, uova e carne contribuiranno il fabbisogno di acidi grassi ed amminoacidi essenziali, ferro, minerali e alcune vitamine. Grazie al loro prezioso carico di acidi grassi e vitamine liposolubili, gli oli vegetali, da usare preferibilmente crudi, sono particolarmente utili.
Mentre, frutta, verdura, legumi e cereali contribuiranno, a completare il quadro nutrizionale, soddisfando le richieste di fibre, vitamine e oligoelementi.

Vediamo ora quali sono gli alimenti da limitare durante l’allattamento, che durerà per i primi sei mesi di vita del neonato poi si può iniziare lo svezzamento.Gli zuccheri sono ricchi sì di calorie ma “vuoti” dal punto di vista nutrizionale, perché troppo poveri di vitamine, minerali e amminoacidi essenziali.

Molluschi, frutta allergizzante come tipo le fragole, noci noccioline, spezie (aglio, peperonciono, origano…), cioccolato e fritture si possono mankkgiare in dosi moderate e lontane dalla prossima poppata (almeno diue ore di distanza).

Inoltre, durante l’allattamento si consiglia di assumere almeno 2 litri di acqua al giorno.E’ importante dare all’organismo matererno un buon apporto di calcio, quindi assumere latte, formaggi e yogurt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *