Inasprimento delle sanzioni per chi viene sorpreso alla guida mentre utilizza lo smartphone.

Il Viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini, di recente, ha annunciato l’adozione di un decreto legge ad hoc, in brevissimo tempo, probabilmente già nel mese di maggio, al fine di fronteggiare le grandi e gravi emergenze degli incidenti causate da distrazioni da smartphone.
Saranno introdotte nuove sanzioni, dunque, per chi utilizzerà lo smartphone al volante: tale comportamento costerà, infatti, la sospensione della patente da uno a tre mesi, e, ciò, sin dalla prima violazione.
Attualmente, l’art. 173, al 2° comma, del Codice della Strada, dispone il divieto al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all’articolo 138, comma 11, e di polizia.
È consentito, precisa la norma, l’utilizzo di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie, che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani.La violazione della norma vigente comporta l’irrogazione della sanzione amministrativa pecuniaria che va da euro 160 a euro 646, -112 ridotta con il pagamento in 5 giorni-, oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente. La sospensione della patente è prevista come sanzione amministativa accessoria, applicata laddove il soggetto compia una ulteriore violazione nel corso di un biennio.
Invece, la nuova normativa come preannunciata, a differenza di quella attuale, prevederà la sospensione della patente, da uno a tre mesi, non più quale sanzione amministrativa accessoria, ma scatterà, in via principale, sin dalla prima infrazione accertata.
L’intervento normativo annunciato, nell’intento di arginare i sempre più frequenti casi di incidenti stradali, si colloca nella scia della riforma al Codice Della Strada. Fra le novità, oltre al ritiro immediato della patente per chi è beccato in flagranza di utilizzo dello smartphone, è previsto il sequestro dell’apparecchio in caso di incidente, per verificare se la causa sia stata l’utilizzo improprio dello stesso.

  • A cura dell’ Avv. Luciana Ruggiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *