Durante l’inverno abbiamo bisogno di introitare più calorie rispetto a quando fa caldo, in quanto con il freddo dovendo mantenere costante la nostra temperatura corporea disperdiamo una parte della nostra energia in forma di calore, vale a dire che consumiamo più energia e avvertiamo una maggiore sensazione di fame. Possiamo combattere il freddo ricorrendo a piatti caldi come vellutate, zuppe e minestroni preparati combinando cereali, legumi, verdure e ortaggi, tra questi ultimi vi sono le patate che hanno un effetto riscaldante, tenete, però, presente che per il loro contenuto di carboidrati, molto più simili a quelli di pasta, cereali e pane che non a quelli degli altri ortaggi, li dovremmo consumare appunto in sostituzione al pane, alla pasta o ai cereali. È altresì importante rispettare la stagionalità di frutta, verdura e ortaggi: la natura ci offre, infatti, in questo periodo alimenti ricchi di vitamina C, importante per rafforzare la nostra difesa immunitaria contro i malanni della stagione fredda, e anche utile a proteggere la pelle dal freddo, in quanto la vitamina C favorisce la sintesi di collagene, la struttura di sostegno del derma; ne sono ricchi gli agrumi, i kiwi (che contengono molto più vitamina C delle arance), la verdura a foglia verde come spinaci, cicoria, bietola, le crucifere, ossia i cavoli e i carciofi; per la buona salute della nostra pelle abbiamo bisogno anche di vitamina A e carotenoidi che troviamo ad esempio nelle carote e nella zucca, oltre che nei cavoli. Per fronteggiare il nostro maggiore bisogno di energia possiamo utilizzare frutta secca a guscio: noci, mandorle, nocciole etc. che sono energizzanti e ricche di vitamina E, sali minerali come ferro, calcio e zinco, anche quest’ultimo utile a combattere gli stati di raffreddamento, attenzione però a non esagerare con le quantità, la porzione giornaliera di frutta secca a guscio dovrebbe essere di circa 20-30 g. Aggiungiamo alle nostre pietanze alcune spezie ad effetto riscaldante come il peperoncino, che è anche ricco di vitamina C, la curcuma, che ha anche proprietà antinfiammatorie, e lo zenzero. Con il freddo scompare quasi completamente lo stimolo della sete, in questo caso può esserci d’aiuto il consumo di tè, infusi e tisane che da un lato ci idratano e dall’altro ci danno un leggero sollievo dal freddo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *