Non è corretto sostenere che l’ovulazione si verifichi sempre il 14° giorno del ciclo mestruale (contando dal primo giorno in cui compaiono le mestruazioni).

Questo perché, le fasi del ciclo ovarico possono sovrapporsi: per questo la loro somma temporale totale non supera generalmente i 28 giorni, ma è fondamentale ricordare che ogni donna ovula secondo i propri tempi fisiologici.

Esiste un metodo indicativo che permette di calcolare il giorno in cui avverrà l’ovulazione: la fase luteale dura sempre 14 o 15 giorni, anche se il ciclo può essere più o meno lungo.

Per calcolare la data dell’ovulazione, quindi, si dovranno sottrarre questi 14 giorni alla durata totale del ciclo medio.

ATTENZIONE:  Questo metodo è troppo approssimativo per essere utilizzato come metodo contraccettivo sufficientemente affidabile.

 

Riconoscere i sintomi dell’ovulazione

Spesso molte donne avvertono, prima fase ovulatoria segni e sintomi, alcuni, possono comparire alcuni giorni prima dell’ovulazione, mentre altri non si manifestano fino al giorno prima o al giorno stesso di ovulazione. I sintomi correlati alla comparsa del ciclo mestruale e alla fase di ovulazione variano di intensità per ogni singola donna, ma sono fondamentalmente gli stessi.

In prossimità della fase di ovulazione si verificano:

  •  cambiamenti nella cervice (muco prodotto dal collo dell’utero), cambia in quantità e consistenza. Quando non è in ovulazione, il muco cervicale può sembrare appiccicoso o cremoso, o può essere del tutto assente. Come si avvicina l’ovulazione, il muco cervicale diventa più abbondante, assume una consistenza acquosa simile all’albume d’uovo e si estende fino 7-8 cm  o più tra le dita.   
  •  sintomi secondari, tra cui il Mittelschmerz (dolore peritoneale associato all’ovulazione) ed un aumentato senso dell’olfatto.
  • Variazione della temperatura basale del proprio corpo
  • Aumento del desiderio sessuale nei giorni immediatamente precedenti l’ovulazione.
  • Cambiamenti nella posizione del collo dell’utero:  così come cambia  il muco cervicale, anche la posizione del collo dell’utero passa attraverso delle modifiche. Quando si è più fertili, il collo dell’utero  sarà più alto, più morbido e più aperto.
  • Tensione del seno: alcune donne sperimentano tensione mammaria prima o dopo l’ovulazione. Questo fatto è sempre legato ai cambiamenti ormonali. E’ comunque un sintomo molto soggettivo.

LEGGI ANCHE:

 OVULAZIONE: https://www.portale80035.it/5815-2/

TEST DELL’ OVULAZIONE :https://www.portale80035.it/test-di-ovulazione/

STILE DI VITA PER MIGLIORARE LA FERTILITA’: https://www.portale80035.it/stile-di-vita-per-migliorare-la-fertilita-femminile/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *