CONDIVIDI

Secondo la Marine Conservation Society, nell’ultimo periodo,

in Gran Bretagna è stata registrata l’ ”invasione” più grande delle caravelle PORTOGHESI dal 2003;

l’invasione sarebbe provocata da uragani e condizioni meteorologiche estreme.

Ma cos’è la “Caravella Portoghese”?

Questa specie deve il suo nome alla “vela“, un sacchetto colmo di gas che permette all’animale di galleggiare. I suoi tentacoli hanno in media una lunghezza di dieci metri e possono arrivare fino a cinquanta, rappresentano un pericolo per l’uomo; infatti, le sue punture, oltre ad essere molto dolorose, in casi estremi, sono letali per l’uomo.

In seguito ad una puntura svolgere le seguenti operazioni:

1. Lavare la parte colpita con acqua di mare
2. Inumidire prima l’area colpita con l’aceto, che si è dimostrato in grado di “spegnere” le cellule che si sono appiccicate alla nostra pelle
3. I filamenti dei tentacoli che si fossero attaccati alla pelle vanno rimossi con una pinzetta
4. Tenere al caldo la parte danneggiata.

Martina Bosso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here