L’Energia Geotermica, è una fonte inesauribile e rinnovabile di energia che nasce nel cuore della terra, posseduta sotto forma di calore, con temperature che possono raggiungere anche 4000°C. L’utilizzo di tale energia può essere ricavata attraverso i geyser o soffioni, che fungono da “sfiati”, attraverso i quali i gas e l’acqua presenti nel sottosuolo risalgono in superficie (alta pressione), per poi essere impiegati per la produzione di energia elettrica. la natura ne offre spettacolo in tutto il mondo, anche in Italia, infatti lo scorso novembre 2015 il Ministro per lo Sviluppo Economico ha avviato dei lavori di zonazione del territorio italiano per individuare aree potenzialmente sfruttabili.
L’energia geotermica è addirittura considerata qualitativamente vantaggiosa rispetto a quella eolica e solare, è una fonte stabile da cui attingere e consentirebbe una diminuzione dell’impiego dei combustibili fossili, con una conseguente diminuzione di inquinamento dell’aria. Non tutti sanno che attraverso tale energia, è possibile realizzare impianti di riscaldamento e raffrescamento degli ambienti civili e per grandi impianti per industrie. L’impiego di questa fonte tramite un impianto geotermico a bassa temperatura, è ideale per applicazioni di piccola scala come singole abitazioni o persino condomini. Tale energia permette infatti, il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e, persino, la produzione di acqua calda dei sanitari, all’interno di un edificio. Il sistema di captazione consente il passaggio del calore dall’interno del terreno o falda acquifera a uno più concentrate, mediante sonde geotermiche fino al raggiungimento di un serbatoio d’accumulo sottostate l’abitacolo.

Dott.ssa Alessia Ruggiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *