Maiorca (AFI: /maˈjɔrka/; indicata anticamente come Maiorica o Maiolica; in spagnolo Mallorca) è la più grande delle isole Baleari. Ha circa 850.000 abitanti. Il capoluogo è Palma di MaiorcaClima

Il clima di Maiorca è tipicamente mediterraneo, con temperature molto alte in estate (superiori ai 30 °C) mitigate dalla brezza marina pressoché costante, e moderatamente basse in inverno (raramente inferiori a 5 °C). Trattandosi di una isola, il tasso di umidità è abbastanza elevato, e le variazioni di temperatura lievi.

Spiagge

Platja d’Es Trenc: Nella parte più a sud dell’isola, è una delle spiagge più rinomate dell’isola. Molto grande, lunga ben 3 km, è larga circa 40 metri. La sabbia è bianchissima e il mare, di solito calmo, sembra caraibico. È circondata da dune e pinete e con la parte centrale molto frequentata da nudisti.

S’Arenal: È la più grande spiaggia della capitale delle Baleari, Palma di Maiorca. El Arenal è lunga ben 4 600 m, larga 50 m, di sabbia finissima. Lungo la spiaggia è nato il centro turistico di El Arenal, il luogo con la più alta densità di hotel delle Baleari. D’estate i turisti degli hotel, tedeschi soprattutto, si riversano sulla spiaggia e in mare. Accanto alla spiaggia corre un Paseo (lungomare) con le palme e i bar numerati (da 1 a 15).

Formentor: Una delle spiagge più note di Maiorca, insieme a Cala Mesquida a est e Playa d’Es Trenc a sud. Formentor si trova nell’estremità nord dell’isola. La spiaggia, immersa nella natura, è lunga circa 1 km ma larga solo pochi metri. La baia è affascinante, l’acqua verde smeraldo.

Cala Mesquida: Situata all’estremità nord est di Maiorca, è una delle spiagge più belle della parte nord dell’isola. Lunga 300 metri e larga per 130 metri, ha sabbia bianca molto fine. Immersa nella natura (le case non sono troppo vicine alla spiaggia) è molto frequentata, soprattutto da italiani. Il mare è spesso mosso, con onde anche forti.

Cala Torta: Spiaggia molto difficile da raggiungere, con lungo pezzo di tratto sterrato, in parte percorribile in auto (meglio con un fuoristrada). Inoltre le indicazioni non sono chiarissime. In compenso è una delle poche spiagge di Maiorca quasi deserta. Lunga 150 metri e larga 15, in sabbia bianca.

Cala Agulla: Situata poco a sud di Cala Mesquida. Lunga oltre 500 metri e larga 50, è circondata parzialmente dalla pineta. È in sabbia bianca fine. Il panorama è un po’ rovinato dalle costruzioni vicino alla costa. Il parcheggio è a pagamento.

Cala Petita: Bellissima spiaggia rocciosa. È molto piccola, lunga solo 30 metri e larga, ma merita di essere visitata. Il mare di solito è abbastanza mosso. Bisogna fare attenzione alle rocce,anche qui il nudismo è molto praticato

Platja La Romana: Situata nella parte sudoccidentale dell’isola e molto frequentata in estate, La Romana è una spiaggia piuttosto grande (diverse centinaia di metri) e molto attrezzata con stabilimenti e chioschi. Alla sua sinistra si trova invece una zona verde scoscesa di macchia mediterranea che termina in alcune calette dove è praticato il nudismo.

A Palma di Maiorca ci sono tra le spiagge più belle di tutta l’isola inoltre le temperature (tranne in febbraio e marzo che arrivano agli 11 gradi circa) sono ideali anche in mesi solitamente più freddi, dato che il sole e l’effetto del mare rendono la temperatura molto piacevole. Per questo le spiagge sono molto visitate da turisti anche nei periodi natalizi, periodo in cui si può tranquillamente prendere il sole in costume e rilassarsi sulla battigia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *