CONDIVIDI
Ecco il caso accaduto a Saviano in provincia di Napoli: un cane morto tra l’indefferenza di un ‘intera comunità. Ringraziamo invece i soci dell’Aisa  Sezione di Nola.per il tempestivo intervento
Anime come noi…….
Far capire alle persone che sono proprio come noi è un’impresa impervia!!
I cani hanno un corpo, un’anima, un’intelligenza straordinaria e fanno tutto ciò per essere
considerati “ essere viventi “ proprio come noi.Allora vogliamo porvi una domanda, che è la seguente : ʺ Perché ? ʺPerché lasciar morire un essere vivente ? Perché non salvargli la vita se è possibile ʺo almeno provarci ?ʺ.Quello che starete per leggere potrà interessarvi o non, ma questo episodio bisogna a tutti i costi farlo sapere alla gente e assolutamente chiedere giustizia!!
Il giorno 09/05/2018 a Saviano un socio volontario dell’A.I.S.A. delegazione di Nola,
trova sul ciglio della strada nei pressi della Casa Comunale una povera creatura, sotto
lo scrosciare insistente della pioggia.
Il volontario si appresta prontamente a chiamare i soccorsi e allerta la sede A.I.S.A.
di Nola, telefona l’Asl ( ma inutile raccontarvi i vani tentativi considerata la chiusura
settimanale degli Uffici competenti ) e la Polizia Municipale dove ormai senza
speranza si sente rispondere: ʺ Non è di nostra competenza
Vedere a terra quel povero amico a quattro zampe ormai finito e senza l’aiuto di
nessuna istituzione, diventa uno scenario ancora più terrificante.
Intervenuti altri volontari dell’A.I.S.A. delegazione di Nola, il cane è stato raccolto e
portato da un medico veterinario per la verifica di presenza di microchip, ma il
destino accanito contro quel povero essere, ha fatto sì che in assenza di quest’ultimo,
non si è potuto nemmeno risalire al suo padrone e/o da dove sia potuto fuggire.ʺ ʺ
Un doveroso ringraziamento va soprattutto a quell’essere immondo che dopo aver
investito il piccolo amico, ha omesso il suo soccorso; a chi sotto ai suoi occhi non ha
provveduto a denunciare l’accaduto per impassibilità e soprattutto alle autorità che
dovevano essere competenti ma che hanno dimostrato ancora una volta la loro totale
indifferenza.
Ora non resta altro che chiedere scusa a te che non ci sei più …. scusa per la nostra
cattiveria e scusa perché noi umani non meritiamo Amici come voi…
Foto:Fonte WEB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here