La prima struttura realizzata all’altezza del casello di Novara nacque nel 1947 su iniziativa dell’imprenditore dolciario Mario Pavesi, il quale decise di aprire uno spaccio per i famosi biscotti “pavesini” con un piccolo corner bar, qualche tavolino e un pergolato all’esterno. Un’idea semplice che divenne nel giro di pochi anni un business di successo con la costruzione del grande autogrill a cavallo delle due carreggiate con ingresso da entrambi i lati (anno 1962, progetto dell’architetto Angelo Bianchetti). Sono gli anni del boom economico italiano e Pavesi non si lascia sfuggire l’opportunità di costruire, tra gli anni cinquanta e sessanta, molte di queste aree di servizio, tra cui ricordiamo l’iconica struttura ad arco a Villoresi Ovest, accanto alla quale oggi sorge quella a forma di vulcano.
Oggi Il più antico autogrill d’Italia rinnova il proprio look e il proprio layout funzionale. Si tratta dell’area di servizio di Novara nord e sud con la sua caratteristica struttura a ponte, completamente ristrutturata dal punto di vista architettonico ed energetico e completamente rivisitata in termini di offerta commerciale con l’introduzione di un innovativo format di ristoranti e market. Il progetto porta la firma di Iosa Ghini Associati e la nuova struttura è stata inaugurata e aperta al pubblico dal 5 luglio 2017. Simbolo storico della ristorazione autostradale italiana, l’area di sosta di Novara, affonda le sue radici nel marchio Pavesi, pioniere della ristorazione “on the road”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *