Il liquido amniotico è prodotto quasi esclusivamente dal feto.

Nella seconda metà della gravidanza la sua quantità dipende dal bilancio tra produzione(urina, liquido polmonare fetale, e secrezione attiva o diffusione attraverso la membrana amniotica) e riassorbimento ( deglutizione fetale, diffusione attraverso la membrana amniotica.)

Il meconio è una sostanza densa, di colore verde scuro, inodore e sterile presente nell’intestino del feto.

Composta di acqua (72%-80%), secrezioni intestinali, cellule squamose desquamate, pigmenti biliari, lanugo e sangue.

In generale l’emissione di meconio è un evento post-natale che si verifica entro le prime 24-48 ore dalla nascita; nel12-14% dei casi si può verificare prematuramente in utero; ciò può essere dovuto a ipossia o rappresentare un evento fisiologico dovuto alla maturazione del tratto gastrointestinale del feto. Anche se, nella maggioranza dei casi, i feti nati con liquido amniotico tinto di meconio non presentano alcun problema, è da tener presente che il meconio può avere effetti negativi: costrizione e necrosi dei vasi ombelicali e produzione di trombi; inoltre, alterando la concentrazione di zinco nel liquido amniotico, può ridurre le proprietà antibatteriche facilitando un’infezione intramniotica; in presenza di eventi patologici intrauterini, soprattutto asfissia cronica o infezioni, si possono verificare fenomeni di gasping predisponenti l’aspirazione del meconio nei polmoni, determinando la sindrome da aspirazione di meconio.

La Sindrome da Aspirazione di Meconio

La sindrome da aspirazione di meconio (MAS) è una malattia respiratoria neonatale causata dall’inalazione del meconio nell’albero tracheobronchiale; l’aspirazione si può verificare prima, durante o immediatamente dopo il parto.

La maggior parte delle sindromi da aspirazione di meconio gravi sembra essere il risultato di eventi patologici intrauterini, soprattutto asfissia cronica o infezioni; una depressione neonatale si verifica nel 20-30% dei casi.

nel 4-9% dei casi un neonato nato in presenza di meconio può dimostrare un distress respiratorio attribuibile ad altre cause.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *