CONDIVIDI

Dopo anni di sacrifici le biologhe marine Stefania Giglio ed Elena Madeo sono riuscite a dare vita ad un Museo della Pesca e del Mare nel comune di Montepaone Lido in provincia di Catanzaro. Valore aggiuntivo al Museo è il centro di recupero tartarughe e altri animali marini formato da un equipe super professionale e preparata.

Grazie alla passione, al sacrificio e soprattutto all’ amore siamo riuscite a creare la nostra struttura” queste sono state le parole delle biologhe che per anni si sono battute affinché avessero un decreto regionale per la tutela della salute e del benessere degli animali spiaggiati lungo le coste calabrese.

Da Aprile 2018 la struttura sarà aperta al pubblico, per il momento è operativo il centro di recupero per il soccorso e cure degli animali marini, impegnato già per i diversi spiaggiamenti ricorrenti.

Le aspettative sono tante, così come sono le promesse Stefania ed Elena che annunciano :”Ci saranno tanti progetti e collaborazioni per accrescere il centro; al momento il centro non è ancora aperto ma nonostante ciò è attivo più che mai, attualmente ci sono un folto gruppo di neolaureati che svolgono uno stage per accrescere la loro preparazione pratica, e siamo solo all’inizio.”

 

Martina Bosso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here