CONDIVIDI

Nella tradizionale messa pasquale di ieri abbiamo assistito ad una piccola svolta.Un cambiamento che attendevamo da tempo. Nel Duomo di Nola abbiamo visto entrare un cagnolino accompagnato dal suo padrone. Il cucciolo ha assistito alla messa in silenzio, e a guardarlo sembrava anche lui festeggiare Gesù che rinasce. Sono questi i segnali positivi che ci piace raccontare. In un mondo che ci ferisce e spesso con realtà dure da affrontare, la chiesa, che sull’esempio di San Francesco, apre le porte agli amici a 4 zampe è una svolta: significativa e decisiva. Siamo orgogliosi e speriamo che nella nostra città ci siano sempre più iniziative volte a far comprendere che una coda che scondinzola è la forma più pura e incondizionata di amore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here