CONDIVIDI

Con delibera n. 72 del 26 novembre 2018 è stata approvata dal commissario straordinario Anna Manganelli la procedura di riequilibrio pluriennale finanziario. La procedura si è resa necessaria per la grave gestione finanziaria in cui versa il Comune di Nola. Con un deficit strutturale di € 33.169.534,94 che espongono l’Ente di Piazza Duomo al rischio di un dissesto finanziario. Il piano con allegata la relazione deve essere inviato entro cinque giorni dall’esecutività della delibera al Ministero degli Interni – sez. Enti Locali e Corte dei Conti – per essere sottoposti ad una preliminare verifica. Il Commissario straordinario Anna Manganelli ha novanta giorni per deliberare il piano di riequilibrio pluriennale finanziario di durata tra i quattro e venti anni (. Il piano dovrà essere approvato dal Ministero degli Interni e dalla Corte dei Conti, il parere di questa ultima è vincolante, cioè in caso che il piano di riequilibrio venisse approvato dal Ministero degli Interni e bocciato dalla Corte dei conti sarà dichiarato il dissesto. Il dissesto sarà dichiarato anche nel caso in cui il Comune non provveda ad inviare il piano al Ministero degli Interni e alla Corte dei Conti o se lo stesso non dovesse esser ritenuto sostenibile. Una situazione che sarà difficilissima da gestire specie per chi prenderà il posto nei prossimi 20 anni in qualità di amministratore. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here