Gli acidi grassi omega 3 sono acidi grassi polinsaturi definiti essenziali in quanto il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli, pertanto dobbiamo necessariamente introdurli con l’alimentazione. I principali derivati o semi essenziali omega 3 vengono originati dal metabolismo dell’acido alfa linolenico e sono l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA). Essi svolgono importanti funzioni per il nostro organismo, per la salute del nostro cuore e del nostro cervello.
Dove si trovano?
Nel pesce azzurro (tonno, sardine, aringhe, sgombro etc.), nel salmone, nei semi di lino, nell’avocado, nella frutta secca a guscio (noci, mandorle etc.), nelle alghe, nei cereali, nei legumi e in minore quantità nelle verdure a foglia verde, nel latte e nelle uova.
Benefici degli acidi grassi omega 3:
– Favoriscono la produzione di eicosanoidi, molecole a funzione antinfiammatoria;
– Hanno un’azione antitrombotica e antiaterogenica (utili nella prevenzione di trombosi, ictus, infarto etc.)
– Riducono i trigliceridi ematici e il colesterolo cattivo (LDL)
– Aumentano il colesterolo buono (HDL)
– Migliorano il ritmo cardiaco evitando, così, l’insorgere di aritmie
– Hanno un’azione antidepressiva
– Migliorano l’umore
– Sono utili contro l’ansia
– Aiutano a combattere l’obesità, il diabete, l’ipertensione, l’Alzheimer, l’artrite reumatoide e l’osteoporosi
– Hanno un’azione anti-age in quanto contrastano la produzione dei radicali liberi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *