C’era una volta (Once Upon a Time) è una serie otto delle fiabe, ma ambientati nel 2010, facendo spesso riferimento ai film d’animazione Disney tratti dagli stessi, da cui si riprendono nomi, personaggi e luoghi specifici. Nel 2013ne è stato tratto uno spin-off: C’era una volta nel Paese delle Meraviglie.
Nel mondo delle fiabe che noi tutti conosciamo, la Regina Cattiva idea un piano per vendicarsi finalmente di Biancaneve, che durante la sua giovinezza per errore causò la morte del suo unico grande amore per mano di sua madre Cora. Ad aiutarla è il mago oscuro Tremotino, il quale le consegna un sortilegio senza eguali, che permetterà alla Regina di impedire per sempre il lieto fine degli eroi. 28 anni dopo, Storybrooke, nelMaine, è una città nella quale gli abitanti, in realtà personaggi di fiabe, vivono come persone normali e sembrano non ricordare la loro vera identità. Solo Henry, un ragazzino di dieci anni e figlio adottivo del sindaco (la Regina Cattiva stessa) conosce la verità e cerca costantemente di risvegliare i ricordi degli abitanti. Per riuscirci cerca e trova Emma Swan, sua madre naturale, tentando di convincerla a seguirlo in città e a rimanervi. È tramite un libro di fiabe denominato Once Upon a Time (C’era una volta), ricevuto da Mary Margaret per caso, che Henry ha compreso che Emma, figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro (rispettivamente Mary Margaret e David nel mondo reale), è l’unica persona che possa spezzare il sortilegio gettato ventotto anni prima dalla Regina Cattiva che ha fatto precipitare tutti i personaggi delle fiabe nel mondo reale, togliendo la possibilità di far vivere loro il lieto fine. Emma accetta di rimanere a Storybrooke perché intuisce che tra Henry e la madre adottiva, Regina, non esiste il rapporto affettivo che sperava nascesse dandolo in adozione. Sebbene scettica e immaginando sia frutto della fantasia del bambino, accetta di partecipare all'”Operazione Cobra”, il piano segreto di Henry per spezzare il sortilegio. Regina, gelosa del rapporto che sta nascendo tra Henry ed Emma, cercherà in tutti i modi di allontanarla da Storybrooke, ma ogni tentativo sarà inutile grazie alla forza di volontà di Emma e dei suoi amici. Dopo aver realizzato i lieto fine, che erano rimasti in sospeso nella Foresta Incantata, di alcuni abitanti, entra in città un forestiero: August Booth. Dopo vari episodi, August rivela ad Emma di essere il “bambino che la trovò sul ciglio di una strada” ma in realtà è Pinocchio, che era sfuggito come Emma dal sortilegio per non ritornare di legno, promettendo al padre di aiutare Emma a credere e salvare tutti, ma non ha successo e ritorna lentamente di legno. Regina, intanto, ha avvelenato una torta di mele e la offre a Emma, ma Henry la precede e, per farle capire che lui e August hanno ragione, mangia la torta morendo. Emma, comprendendo tutto, salva Henry con il bacio di vero amore e spezza il sortilegio. Nel frattempo Tremotino salva Belle e riporta indietro la magia dalla Foresta: ora la magia è a Storybrooke.
In Italia il primo episodio della serie è stato trasmesso in anteprima su Fox il 25 dicembre2011, che ha poi mandato in onda l’interaprima stagione dal 17 gennaio al 19 giugno2012.[39] La seconda stagione è andata in onda dal 25 dicembre 2012. A partire dalla sesta stagione la serie viene trasmessa settimanalmente da Netflix, a una settimana di distanza dalla messa in onda statunitense.[40] Nel mese di Maggio 2017 la serie è stata rinnovata per una settima stagione che andrà in onda nell’autunno 2017 su ABC negli USA e in esclusiva su Netflix in Italia.
In chiaro, la serie ha debuttato in prima serata il 12 settembre 2012 su Rai 2, mantenendo il titolo originale Once Upon a Time,[41] per poi essere spostata dal 1º novembre su Rai 4, a causa di ascolti relativamente bassi. È stata riprogrammata dal 1º agosto 2013, ogni giovedì. La seconda stagione è stata trasmessa in chiaro su Rai 4 nell’autunno del 2013. Da giovedì 23 ottobre 2014 disponibile, sempre su Rai 4, la terza stagione, con due episodi a sera. Dall’8 gennaio, parte su Rai 4 la quarta stagione.
L’episodio pilota fu visto da 13 milioni di telespettatori, con un rating di 4.0 nella fascia 18-49.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *