I parcheggiatori abusivi, sono da sempre un emblema della camorra.
Uomini simpatici, che diventano amici di studenti, lavoratori, turisti e clienti delle attività commerciali. Uomini che lavorano abusivamente ed illegalmente versano tangenti alla camorra.
A Napoli avevano chiesto di essere messi in regola. Assunti dal Comune come «coordinatori della sosta», con regolare stipendio e pure i buoni pasto. Non è andata così. E adesso, per i parcheggiatori abusivi di tutta Italia, il vento tira da un’altra parte. Potrebbero essere puniti con l’arresto fino a tre anni: una sanzione molto più severa rispetto alla semplice multa fino a 3.101 euro oggi prevista dal codice. La novità è prevista da un emendamento studiato dall’Anci, l’associazione dei Comuni ascoltata alla Camera sul decreto legge per la sicurezza urbana, il provvedimento che assegna nuovi poteri ai sindaci. Nella proposta dei Comuni c’è anche il raddoppio della multa per i parcheggiatori che arruolano i minori.
É proprio il caso di dire che i parcheggiatori sono stati parcheggiati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *