Spesso, purtroppo accade che nei centri fitness il “trainer di turno” consiglia alle donne, che si iscrivono in palestra, le solite schede composte da 20-30 minuti di cardio iniziali seguiti dal giro delle “miracolose” macchine di adduttori abduttori e glutei più 10 minuti di addominali e per finire un altro giro di 20 minuti di cardio finali. É in questi momenti che mi rendo conto di quante donne spendono soldi e fatica inutilmente, rendendosene conto dopo 6 mesi di allenamento inutile e perdendo la fiducia in loro stesse e nello sport.

-Il lavoro aerobico, salvo un leggero riscaldamento iniziale (8-10 min), non si esegue mai prima di una seduta di allenamento con i pesi. Consuma energie che servono per dare il massimo nei pesi e fatto in quel modo poi, non è nemmeno utile per il dimagrimento.

-Adduttori e affini sono macchine che non permettono movimenti funzionali e carichi allenanti adeguati, possono essere usati come un in piú al vero allenamento che sicuramente prevede: squat, stacchi, affondi…

-Schede della durata di 2 ore possono essere solo deleterie, in quanto non si riesce ad avere un allenamento veramente intenso e in più faremmo salire il cortisolo alle stelle. Lasciamo questo tipo di allenamento agli agonisti o a chi è supplementato chimicamente.

-Lavorare con un alto numero di ripetizioni (25- 30…), non è un buon modo per eliminare il “grasso”, in quanto non permettono carichi da poter stimolare l’ipertrofia, anzi faciliterà la ritenzione idrica.

-Se un trainer non è in grado di insegnarvi uno squat o uno stacco adatto a voi lasciatelo perdere, che lasci il mestiere a chi ha competenze e passione.

-Diffidate assolutamente dei trainer che pretendono di farvi eseguire le torsioni con il bastone o peggio ancora con il bilanciere per snellire il punto vita. È deleterio per la colonna vertebrale. Mi viene da piangere!

-Per motivi fisiologici e ormonali, le donne hanno ancora più difficoltà degli uomini nel costruire massa muscolare, quindi non abbiate paura, caricate quei bilancieri e lavorate con un range di 6-10 ripetizioni.

-Eseguite esercizi di base con bilancieri, manubri, kettlebell e solo in un secondo momento abbinate le macchine o i cavi.

-Gli addominali sono stabilizzatori e vengono reclutati tantissimo durante l’esecuzione degli esercizi di base. Quindi non esagerate con queste sessioni dedicate, anche perché un’ alimentazione sana e corretta è l’unica che può donarci un addome scolpito.

-Evitate gli integratori di sali minerali tanto commercializzati, contengono zuccheri, coloranti…l’acqua è tutto ciò che vi serve.

Buon allenamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *