Oggi intervisto Signor Dream, classe 1991, originario di Caserta.
Uno dei più talentuosi ed affermati rapper emergenti del panorama italiano

1) Partiamo dalle tue origini artistiche. Quando hai iniziato ad interessarti alla musica? La musica ha sempre fatto parte di me. Da bambino non c’era giorno che non la ascoltassi, mia madre suonava il pianoforte tutti i giorni, ed intorno ai miei 9 anni cominciai a studiarlo anche io. Crescendo sono poi passato dalla musica classica a musica un po’ piu’ contemporanea, ascoltavo di tutto, dalla più banale Pausini ai gruppi metal più satanici della storia, fin quando poi mi imbattetti nel rap e nell’hip hop. Avevo 14 anni. Rimasi folgorato. Quella cultura per me rappresentava il connubio perfetto di tutto ciò che avevo appreso fino ad allora, non aveva vincoli, ti lasciava libero; ed io avevo bisogno di dire qualcosa.

2) Ti va di raccontarci del tuo percorso artistico? Ho registrato il mio primo brano in studio a 15 anni, il brano si intitolava “In questa vita”, e fu allora che capii quale era la strada che volevo percorrere. Qualche anno dopo ebbi la fortuna di conoscere Gianluca Murano (Dj Murano), un vero pioniere della Black Music casertana, e con lui intrapresi il mio primo vero progetto artistico come rapper, e fu cosi’ che un giorno nacque il mio primo successo personale “Sparo Parole”. La canzone andò forte, andò nelle maggiori radio d’Italia e mi apri’ molte porte, fra cui quella dell’etichetta “On The Set” di Milano. Da quel giorno iniziò il progetto di “Fuori Tutto Vol.1”, il mio primo album che vide la luce nel Marzo del 2015. Poi sono cambiate molte cose, ho deciso di non rinnovare il contratto con la mia etichetta scegliendo la strada dell’autoproduzione e ho iniziato a lavorare a “ Fuori Tutto Vol. 2 “ con l’etichetta “ Sparo Parole “ che ho fondato insieme al mio manager Giuseppe Della Mura.

3) Cos’è per te la musica? Per me la musica è una sorta di comunione di beni. Tutto ciò che ci circonda è musica, a volte è difficile saperla condividere e spesso apprezzare, ma ognuno di noi è nel nostro piccolo un grande musicista.

4) Che emozione provi quando canti? Semplicemente mi sento libero. Cerco di lasciarmi andare, almeno in quel momento cerco di trasferire tutti i miei pensieri negativi attraverso l’esecuzione.

5) E’ più importante il testo di una canzone o la musica? Non saprei sinceramente…amo entrambe le cose. A volte capita che componi una musica cosi bella che hai paura di rovinare con il testo, e viceversa; a quel punto sospendo i lavori per un po’ per non compromettere nulla e fare mente locale.

6) Hai un particolare progetto cui arrivare come massima aspirazione? Non saprei da dove partire. Aspiro sicuramente a diventare un’artista. Poi mi piacerebbe sceneggiare un film, pubblicare delle poesie…e tanto altro, ma prima di tutto riuscire a vivere di musica.

7) L’intervista è finita. Vuoi salutare e/o ringraziare qualcuno? Ringrazio il mio manager Giuseppe Della Mura, la mia famiglia e tutti coloro che mi seguono da diversi anni a questa parte.

Vi ricordo inoltre che a breve vedrà la luce l’EP Fuori Tutto Vol. 2 – Nervi in Saldi.
Un lavoro disponibile in download e streaming dal 26 Maggio 2017, prodotto da Signor Dream e dall’etichetta discografica Sparo Parole. Nell’attesa ecco il link dell’ultimo videoclip “Tutto è possibile”, il biglietto da visita scelto per presentare il nuovo progetto: https://www.youtube.com/watch?v=JTB0a_EYFnA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *