CONDIVIDI
 L’ecografia è la registrazione, ottenuta mediante l’impiego di ultrasuoni, dell’eco nell’uomo.
Le principali applicazioni sono comunemente rivolte al campo ostetrico: a partire dalla quindicesima settimana di gravidanza il cranio del feto è giunto ad un punto di osteogenesi tale da produrre e chi che possono essere registrati.
Nelle patologie e nella valutazione prove preventive dell’apparato cardiovascolare l’ecografia si è dimostrata uno strumento pratico, non invasivo è molto maneggevole.
Le patologie valvolari o i vizi cardiaci congeniti possono essere pienamente studiati e valutati attraverso l’ecografia. Nelle patologie addominali l’ecografia si è dimostrata insostituibile quale strumento di diagnosi privilegiata per patologie benigne o maligne degli organi solidi quali fegato, milza reni ed in parte pancreas.
In campo urologico e senologico, attraverso le ecografie prostatiche e mammarie si possono studiare le evoluzioni di quadri patologici benigni, non che l’insorgenza di quadri che prevedono La approfondimento diagnostico e terapeutico.
Ovviamente l’ecografia non deve essere l’unico strumento diagnostico: il laboratorio ed altri test diagnostici possono contribuire a definire o a precisare ulteriormente profili patologici in atto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here