UCCISA A BOTTE DAL MARITO: ECCO LA STORIA DI FORTUNA

CONDIVIDI

Omicidio di Fortuna Bellisario, domani sera fiaccolata nel Rione Sanità

La trentaseienne uccisa a Miano era originaria del rione nel cuore di Napoli. “La sua storia e la sua tragica fine non deve restare nel silenzio”, spiega il presidente della Municipalità Ivo Poggiani.

La famiglia, gli amici, le istituzioni e i movimenti contro la violenza sulle donne manifesteranno lunedì nel Rione Sanità dopo la morte di Fortuna Bellisario, la 36 enne uccisa nel Rione Sanita alla periferia nord di Napoli. “La sua storia e la sua tragica fine, in una settimana in cui un’altra donna è stata freddata dal marito e una giovanissima ha subito uno stupro di gruppo in un’ascensore della vesuviana, non può e non deve restare nel silenzio della cronaca nera” commenta Ivo Poggiani, presidente della III Municipalità del Comune di Napoli.

“La sua famiglia e le sue amiche, domani sera ci chiedono di partecipare a una fiaccolata che attraverserà il quartiere di origine di Fortuna, il Rione Sanità”, prosegue Poggiani. “La potenza delle centinaia di piazze che l’otto marzo hanno attraversato il pianeta ci chiede di esserci, di non abbassare la testa e di gridare a gran voce a tutte le donne che vivono tra le mura domestiche l’incubo della violenza maschile, che nessuna è sola”. La fiaccolata partirà alle 19:30 in Piazza Fontanelle. 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Vai alla barra degli strumenti