CONDIVIDI

Sono qui, nella penombra della mia camera da letto.
Mi sento agitata, ansiosa, il mio cuore spera ancora.
Penso, ci abbiamo provato tante volte perché non ci riusciamo?
Cosa abbiamo di sbagliato?
Mi alzo, è quel giorno si proprio quel giorno eh si, mi dico il ciclo non è arrivato è la volta buona.Aspetto ancora qualche giorno, faccio il test ed è positivo.

Passano giorni e il mio bambino cresce dentro me e con lui la mia gioia, il mio desideriodi essere madre.
Passanoi primimesi, i più difficili mi dicono ed io sono sempre in ansia.
Ti sento muovere siamo.in sincronia io e il bambino.

Poi un mattino, delle macchie rosse.mi preoccupano.
Corro in ospedale…ecografie, analisi attese e…
Mi dispiace signora purtroppo non c’è battito.
Non poteva essere, Non era possibile lui era dentro di me ed io lo desideravo.
Perchè sei volato via?
Dopo il raschiamento avevo dentro di me una sensazione di vuoto, ti initulità.
Lui non c’era più ed anche io ero volata via con lui.
Per i mesi successi lo continuavo a sentire dentro me.Ma era solo la mia illusione.

Oggi che sono trascorsi anni da quel giorno ho due figli meravigliosi ma, porto con me sempre nel mio utero il mio figlio mai nato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here