Giugno 13, 2024

Loading

Lo sciopero allo Stir di Tufino, indetto dai dipendenti della Sapna, sta creando non pochi disservizi ai 59 Comuni dell’Ato Na3.


Nonostante i disagi, il Comune di Nola è riuscito, sino ad oggi, ad evitare ripercussioni sul servizio di raccolta differenziata e sull’igiene e la salute pubblica.
A destare preoccupazione è però l’annuncio della proroga dello stato di agitazione ad opera degli apparati lavorativi di Sapna, soprattutto per i problemi di ordine igienico sanitario che potrebbero dar luogo ad una vera e propria emergenza.  
L’evolversi degli eventi ha spinto l’amministrazione bruniana guidata dal Sindaco Carlo Buonauro a chiedere a tutta la cittadinanza una collaborazione attiva, provando a non depositare l’immondizia nelle prossime ore o, se proprio ciò non fosse possibile, a prestare una particolare e minuziosa attenzione nelle pratiche quotidiane di conferimento dei rifiuti, nell’ottica di alleggerire il carico di lavoro degli addetti al servizio, sottoposti in queste ore ad uno sforzo supplementare a totale vantaggio della comunità.

È il momento di un ulteriore scatto di orgoglio civico – questo l’appello del Sindaco di Nola Carlo Buonauro – per evitare una possibile emergenza rifiuti: ancora riusciamo, per il netto miglioramento di questi mesi e la proficua  sinergia tra Comune e Ditta, a ripulire la città dai cumuli. Ora però, ancor di più e con massima attenzione, occorre collaborare alla raccolta differenziata, limitandoci tutti secondo un paradigma di stretta necessità ed assolutamente evitando e contrastando tenacemente, con noi, ogni forma di abbandono dei rifiuti”.

“Il prorogarsi dello sciopero impone una seria riflessione ed un ulteriore sforzo da parte di tutti i cittadini per evitare di vanificare mesi di impegno finalizzato al miglioramento del servizio di raccolta differenziata. Fino ad oggi è stato fatto tutto quanto necessario ad evitare disagi ma a partire da domani, in ragione della proroga dello sciopero, potrebbero emergere le prima difficoltà. È per questo che chiediamo un ulteriore contributo a tutti, riducendo al massimo il conferimento dell’indifferenziato a partire da stasera” – dichiara il Vicesindaco Carmine Sautariello.

“Lo sciopero ostruzionistico indetto dai dipendenti di Sapna, la società che gestisce lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati, crea un grave pregiudizio in relazione al corretto funzionamento delle attività di raccolta dei rifiuti su tutti i territori della Città Metropolitana di Napoli. Questo è inaccettabile e – pertanto – come Consiglieri di EDA ATO 3 rifiuti ci siamo preoccupati immediatamente di investire le Istituzioni preposte al fine di scongiurare la possibilità che ci siano ripercussioni per l’igiene e la salute pubblica.
Voglio precisare, come forma di ulteriore chiarezza, che al momento non sussistono gravi problematiche gestionali per quanto riguarda il nostro territorio, nonostante i ritardi nei conferimenti, dettati – appunto – dalla prosecuzione dello stato di agitazione degli apparati lavorativi di Sapna”, è il commento su facebook di Francesco Pizzella, Presidente del Consiglio Comunale di Nola e Consigliere di EDA ATO 3.

Please follow and like us:

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *