Giugno 13, 2024

Loading

Primo confronto con il sindaco Buonauro

Il presidente Sorrentino: «La situazione non è delle migliori. Siamo disponibili, nel nostro piccolo, a collaborare per una soluzione condivisa» 

Nola – Si è svolto nel primo pomeriggio di martedì 16 aprile, l’incontro tra i membri rappresentanti del neonato Comitato Pro Stadio Nola e il sindaco Carlo Buonauro.

Il Comitato, nato dall’iniziativa spontanea di tifosi, sostenitori e appassionati del Nola Calcio, con l’unico scopo di svolgere qualsiasi iniziativa, giuridicamente ammessa, per la costruzione di uno stadio cittadino e la ristrutturazione del complesso Sporting, nei giorni scorsi aveva infatti chiesto un primo incontro con il sindaco Buonauro che si è, sin da subito mostrato disponibile e aperto a qualsiasi tipo di confronto.

Una delegazione del Comitato, insieme al presidente pro tempore Carmine Sorrentino, ha posto al primo cittadino della città bruniana, di fare il punto in merito alla possibilità di creare un nuovo stadio cittadino.

«Purtroppo – è il commento del presidente Sorrentino – la situazione al momento non è delle migliori. Il Sindaco ci ha chiaramente spiegato che, sia l’ipotesi di individuare un terreno idoneo per uno stadio alle spalle dell’ex stadio Comunale, che quella che vedeva l’individuazione di un’area idonea nella zona Asi, sono al momento di non semplice realizzazione. Sono sorti infatti una serie di impedimenti burocratici che, nei fatti, allungano notevolmente le tempistiche di realizzazione». 

In merito alla situazione del complesso polisportivo Sporting Club, il Sindaco Buonauro ha confermato di aver attivato l’iter per un bando di gestione ventennale, come già in precedenza comunicato. «Il primo cittadino ha confermato la volontà dell’amministrazione – conclude Sorrentino – di procedere con il bando d’affido ventennale. Una volta sbrigate le ultime pratiche, il bando verrà gestito come da normativa in vigore, dall’Agenzia di sviluppo dell’area nolana».

Il Comitato ha comunque confermato al primo cittadino la propria disponibilità a mediare con altri enti, con imprenditori e nello specifico con la Società Sportiva Nola 1925 per una soluzione condivisa dell’atavico problema legato alle strutture sportive cittadine, e ad impegnarsi e lavorare al fine di risolvere la situazione nel migliore dei modi possibili.

Please follow and like us:

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *