CONDIVIDI

Ogni donna ha il suo: Classico, multiplo, vaginale, clitorideo, estasi… Nonostante l’orgasmo sia sempre la stessa reazione cerebrale, il piacere si può modulare in sfumature pressoché infinite.

Le donne possono raggiungere 4 diversi tipi di orgasmo durante il sesso.

 

1. Orgasmo clitorideo:

Questo è probabilmente il più noto. Raggiungere l’orgasmo attraverso il clitoride con la stimolazione orale o manuale. Il clitoride è ricco di terminazioni nervose e necessita di una stimolazione diretta per procurare piacere, provocando contrazioni  dei muscoli perianali e pubococcigei, a cui seguono un rilassamento immediato e un’ipersensibilità.

Se si vuole provare a estende o replicare la sensazione, si può provare  con l’aiuto del partner a proseguire delicatamente la stimolazione: ti aiuterà ad aumentare la tua capacità di provare piacere.

2. Orgasmo del punto G:

Tutti gli uomini si chiedono dove sia questo misterioso punto G delle donne. Per raggiungere questo tipo di orgasmo, bisogna stimolare la parente anteriore, uno o due centimetri all’interno della vagina. Questo piacere nasce attraverso il sesso o attraverso la stimolazione manuale.

3. Più tipi di orgasmo:

Questo è decisamente l’orgasmo più potente che una donna possa sperimentare. Raggiungere un orgasmo clitorideo e un orgasmo del punto G nello stesso momento permette alle donne di entrare in uno stato di beatitudine. Le due aree separate, interna ed esterna, hanno bisogno di essere stimolate contemporaneamente.

4. Orgasmi multipli 

Gli orgasmi multipli non sono solo una leggenda, ma provare piacere ripetutamente a pochi secondi di distanza è possibile. Tendono a provenire dal clitoride, ma esercitare in contemporanea una certa pressione sul punto G può aiutare. Ogni orgasmo è di minore intensità rispetto al precedente, ma sarà ugualmente molto più piacevole di un orgasmo normale.

 

In conclusione, ogni donna vive  la propria sessualità attraverso desideri e sperimentazioni totalmente individuali,  anche l’orgasmo femminile, massima espressione del piacere sessuale, cambia sensibilmente non solo a seconda della stimolazione (fisica e mentale) praticata, ma anche in base alle singole peculiarità personali.

PROBLEMI A RAGGIUNGERE L’ORGASMO?

Non c’è nulla che non va, eppure alcune volte non riescono a raggiungere l’orgasmo, perché arriva un qualcosa che ti distrae, o una sensazione che ti blocca…

Ecco alcuni consigli: stereotipi e insicurezze  entrano in scena attraverso pensieri e sensazioni negative, e inibiscono l’eccitazione,  spesso nati da una mancanza di autostima e dalle aspettative generando paura e inadeguatezza.

Bisogna essere consapevoli che  la sessualità felice non é sinonimo né di  corpo perfetto, né di tecniche miracolose: piuttosto è il risultato della perfetta armonia tra corpo, mente, cuore e cervello.

La mente, quindi, conta, perché l’orgasmo è una reazione cerebrale, ma per raggiungerlo dobbiamo spegnere la zona neocorticale, sede del pensiero razionale e del controllo, e attivare il sistema limbico, la nostra parte emozionale, che stimola la produzione di dopamina. In generale, bisogna sgombrare la testa e sintonizzarsi su altre frequenze, in ascolto del corpo.

Purtroppo,  accade che una donna viva la prestazione sessuale con lo stesso entusiasmo che prova a compilare la dichiarazione dei redditi.

Invece, avere un Orgasmo, di quelli con la “O” maiuscola, quelli che rilassano e distendono, quelli che ti fanno sentire appagata e contenta è una delle avventure migliori che possano capitare ad una donna.

Non è così facile.

Per inesperienza dei compagni, per poca accortezza, per mancanza di disinibizione e della capacità di dire con schiettezza, spesso e volentieri il rapporto è non solo privo della necessaria complicità ma anche del suo giusto e sacrosanto finale.

Così, far l’amore diventa l’ennesimo impegno, frustrante e poco divertente.

Ma godere molto si può, è un diritto per ogni donna e uno splendido dono da ricevere. Anche da offrire, perché abbandonarsi completamente al partner, concedendogli di ammirare l’estasi da lui provocata è un viatico miracoloso per qualsiasi autostima.

Esiste, addirittura, la possibilità di avere orgasmi lunghi, prolungati e profondi, intensi, decisamente incredibili, talmente lunghi da portare ad un passo dal paradiso e dall’infarto.

Si verifica quando le sensazioni forti iniziano molto prima dell’orgasmo e coinvolgono, a poco a poco, tutto il corpo femminile, provocando un vero e autentico sconquasso emotivo, ormonale e fisico.

Come fare per arrivare all’estasi mistica?

Fatevi baciare

bacio appassionato

Il bacio è il vero termometro dell’attrazione fra due persone. È molto più intimo di un rapporto sessuale e non mente mai. Se vi piace come vi bacia, se vi piace il suo sapore, il modo in cui le vostre labbra si uniscono e tutti quei gesti che fanno da corollario ad un bacio, il feeling è garantito.

Se impazzite per come vi accarezza, durante il bacio, per come vi fa sentire e per come vi passa le mani sulla pelle, potete star sicure che il resto sarà meraviglioso. Non è una questione di tecnica, anche se spesso viene spontaneo pensarlo. Il bacio, così come il sesso, è un incontro. Se l’incontro è quello giusto, il bacio sarà splendido. Altrimenti, sarà solo un preludio al rapporto fisico.

Se riuscite a prolungare la fase bacio appassionato per più di mezz’ora – per questo ci vuole un uomo speciale – siete pronte al passo successivo.

O siete molto fortunate e avete trovato un uomo che indovini al primo colpo ciò che deve fare, o fate in modo di suggerirglielo, il più discretamente possibile.

Inoltre seguite sempre ciò che vi chiede il vostro corpo sarà lui a condurvi verso il piacere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here