I punti neri sono molto comuni a qualsiasi età. Sono meglio definiti con il nome di comedoni aperti e sono delle masse oleose percepite come impurità accumulate nei follicoli piliferi.Per eliminare i punti neri è possibile ricorrere ai prodotti in commercio o sperimentare una serie di rimedi naturali, primo tra tutti, il bicarbonato di sodio.

Il bicarbonato di sodio si è già rivelato un ottimo alleato nell’igiene domestica, in questo articolo dedicato ai punti neri vedremo che può tornare molto utile nell’igiene personale e nella preparazione di prodotti di bellezza fai da te.

Il bicarbonato di sodio funziona come uno scrub naturale che lava via le impurità ma funziona solo se è usato su lungo periodo.Una cattiva abitudine che molti hanno consiste nello schiacciare brufoli e punti neri. Questa pratica causa la fuoriuscita dell’accumulo sebaceo. Si tratta di un errore molto comune: i punti neri così come i brufoli, non vanno schiacciati!

Ad aumentare la formazione dei punti neri sono fattori quali smog, inquinamento, make up, cattiva igiene del viso. In più, se i punti neri si infiammano possono dare vita a brufoli e acne, è per questo che vi consigliamo di impiegare l’acqua ossigenata se non riuscite a cessare l’abitudine di schiacciarli! Per evitare la comparsa dei punti neri è bene operare un’attenta pulizia del viso e usare prodotti cosmetici naturali evitando accuratamente qualsiasi prodotto waterproof.

Il bicarbonato di sodio può aiutarci nella lotta contro i punti neri perché aiuta a mantenere il pH naturale della pelle e svolge un’azione antinfiammatoria e antibatterica. Una semplice pasta data da bicarbonato di sodio è acqua distillata, agisce come un esfoliante naturale per la pelle e ci aiuta a eliminare le impurità e le cellule morte dai pori dilatati. Per preparare la pasta contro i punti neri basterà mescolare bicarbonato di sodio e acqua distillata in rapporto 1:1, per ogni cucchiaio di acqua basterà aggiungerne uno raso di bicarbonato di sodio.

Vi sconsigliamo di usare l’acqua del rubinetto se abitate in una zona in cui la durezza dell’acqua è tale da causare problemi di calcare alle tubature.

Come usare la pasta al bicarbonato di sodio? Applicate la pasta nelle zone caratterizzate dai punti neri (la classica area T del viso, vale a dire fronte, naso e mento. Nell’applicare, eseguite movimenti circolari e sfregate con delicatezza. Lasciatela asciugare. Rimuovete la crema essiccata quando inizierà a staccarsi dal viso. Risciacquate con abbondante acqua tiepida e poi fate un lavaggio con acqua fredda per richiudere i pori.

Attenzione! L’uso del bicarbonato di sodio per eliminare i punti neri è sconsigliato a chi ha la pelle arrossata, screpolata o eccessivamente disidratata.

Eliminare i punti neri con maschere a base di argilla.Altro rimedio naturale per eliminare i punti neri sono le maschere naturali a base di argilla. Potete preparare una maschera viso purificante con l’argilla, che agirà in modo efficace contro punti neri, brufoli e pori dilatati.

Eliminare i punti neri con la buona igiene

Esaminate il modo in cui eseguite un’attenta pulizia del corpo. Il viso è completamente esposto agli agenti atmosferici. Polveri, vento, sole.Per proteggere il viso e prevenire la comparsa dei punti neri, questo andrebbe lavato con attenzione.

Come lavare la pelle del viso? Non basta una sciacquata al mattino e una prima del make up….! Il viso andrebbe lavato almeno due volte al giorno e prestando attenzione al naso, alla fronte e al mento. All’occorrenza dovreste addirittura strofinare un batuffolo di cotone imbevuto. Se non avete mai fatto uno scrub e lavate il viso sommariamente, probabilmente questa operazione potrebbe causare la comparsa provvisoria di brufoli. A lungo andare, una detersione più attenta del viso non può che prevenire la comparsa di punti neri e altre impurità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *