La comunicazione è cosi indispensabile? Infondo si sa, siamo animali sociali progettati per interagire con altre persone, e la comunicazione è il mezzo che utilizziamo per questo. Ad esempio, per un marchio come Apple, saper comunicare è necessario per trasmettere pensieri, idee e visioni, in quanto con una comunicazione inefficace, nessuno si mostrerebbe interessato. Tanto per fare un’analogia, sarebbe come avere una ferrari nuova fiammante, senza avere la patente. Ciò che ha fatto la differenza tra i grandi uomini della storia, è stato proprio il modo di comunicare le proprie idee e i propri pensieri, usavano il linguaggio delle emozioni e dei desideri delle persone, perché si sa ciò che è raro, che sembra irraggiungibile ai nostri occhi, diventa desiderio costante. Ed è questo che Steve Jobs, come i più grandi comunicatori, è stato in grado di fare, perché l’importante è far sentire proprio il messaggio, far comprendere ai terzi il proprio progetto. Citando George Hebert : “le parole giuste valgono molto e costano poco”.

La comunicazione è una key-issue fondamentale per il singolo come per i gruppi, associazioni o imprese: che si parli di personal brand o di corporate brand/identity, farsi ascoltare e riuscire ad emergere è una necessità che ci impone il mercato odierno. Riuscire a trovare la propria identità, capace di contraddistinguere il proprio marchio rispetto ad altri, è la caratteristica che distingue la buona comunicazione dalla quella errata, per questo è necessario valorizzare e saper comunicare nel modo più adeguato: eccitando, emozionando, creando interesse. Parafrasando la celebre espressione del filosofo francese Cartesio “Cogito, ergo sum”, che è a fondamento della filosofia moderna, possiamo oggi dire, senza ombra di dubbio, “Communico, ergo sum”; “comunicare è vivere” è lo spot di una nota compagnia telefonica, perchè l’essenza dell’uomo consiste proprio nella comunicazione e che nel progresso di quest’ultima consiste l’evoluzione dell’uomo. Naturalmente non basta creare prodotti eccezionali e “perfetti”; ci vuole di più. Comunicare. “Se la Apple – disse Jobs quando ebbe l’idea di creare gli Apple Store – avrà successo…avrà vinto la carta dell’innovazione. Ma per giocare la carta dell’innovazione e vincere, bisogna trovare il modo di comunicare con i clienti”. Ed è per questo che Jobs è stato definito, “il genio della comunicazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *