Tipico dolce napoletano. Si consiglia di mangiarle calde.

Ci occorre:

Ingredienti per 15 graffe medie

  • 320 grammi  di farina 00 
  • 230 grammi di farina Manitoba 
  • 130 grammi di acqua 
  • 130 ml di latte fresco intero 
  • 50 grammi di burro 
  • 1 panetto di lievito di birra 
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 limone grattuggiato (la buccia)
  • 1 uovo medio
  • 3 cucchiai di zucchero+zucchero esterno
  • q.b. olio di arachidi

Procedimento

In una ciotola inserite tutti gli ingredienti ed impastate fin quando non avrete un panetto ben compatto. A questo punto, in un ambiente caldo, fatelo lievitare fin quando non raddoppia di volume (all’incirca due ore) coperto con un foglio di  pellicola a contatto (facendolo aderire all’ impasto). Passato il tempo della prima lievitazione, versatelo sulla spianatoia e col matterello stendete l’impasto dello spessore di 1 cm, col coppapasta o con una tazza da the formatevi il cerchio più grande e poi fate un foro centrale con un coppapasta più piccolo o usando un tappo. Fate riposare e lievitare le ciambelle ancora un’ora distanziandole  per permettere la lievitazione. Con le palline ottenute tagliando la parte centrale mettetele da parte così da creare mini bon bon.

Dopo un’ora le graffe saranno lievitate ancora un po’ versatele nell’olio bollente in una padella con bordi alti, quando l’olio sarà molto caldo mettete a friggere le vostre graffe dovranno essere chiare, quasi dorate. Passatele nello zucchero semolato.

Ed ecco qui le vostre gustose graffe. Si consiglia di mangiarle calde!!!

Dori Stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *