Una guglia di legno fa capolino tra i padiglioni della mostra d’Oltremare, Nola è presente con i suoi gigli all’evento internazionale “Napoli incontra il mondo”.
In collaborazione con l’istituto Nitti di Napoli, Giuseppe Trinchese, libero ricercatore ed appassionato delle tradizioni popolari del territorio d’appartenenza , ha portato la festa dei Gigli di Nola e la cartapesta nolana all’eccezionale pubblico del più grande evento itinerante di cultura, arte, tradizioni, folklore, musica e sapori del mondo.
Le opere in cartapesta della bottega d’arte Tudisco e del maestro Felice Canfora, i gigli e le barche in miniatura messe a disposizione dalla Pro Loco di Nola, gli scatti dell’archivio di famiglia dell’avv. Giancarlo Allocca, hanno reso l’allestimento un vero e proprio tuffo nella città di Paolino.
L’evento, aperto nei primi due weekend di luglio, si concluderà domenica 9, quando le opere esposte torneranno non solo a Nola, ma, impresse negli occhi di tutti i visitatori, saranno portate in giro nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *