La città di Nola ebbe il nome dalla natura propria del suolo su cui essa fu costruita. Nola é una parola di origine greca che tradotta indica «pietra e fiume», una città senza monti e senza fiumi. Fu di grande rilievo il fatto che la città di Nola fosse stata fondata in quel luogo conforme ai costumi degli abitanti e in vista della contingenza della guerra. Per la sua posizione geografica, la città di Nola, si trovò spesso a dover affrontare i rischi e le conseguenze delle guerre che riguardavano le città confinanti. Uno dei momenti che bisogna evidenziare fu senz’ altro la partecipazione alla II guerra punica.

La città venne spesso saccheggiata ma ebbe anche i suoi momenti di vittoria. Le occupazioni dei Nolani nei tempo passato sono rivolte al culto divino. alla filosofia, all’arte militare, alla agricoltura e al commercio. Di grande importanza é l’esigenza religiosa che trova a Nola un motivo per esprimersi nella celebrazione del ritorno del santo Vescovo Paolino dalla prigionia, affrontata con un gesto di estrema carità per dare la libertà al figlio di una vedova deportato in terra d’ Africa. La tradizione formatasi nei secoli su questo evento può anche non rispondere ai canoni della storia, quello che importa é la grande gioia del popolo che accoglie il suo protettore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *