L’allenamento a piedi scalzi, dopo un adeguato training, comporta una maggiore compattazione e protezione delle articolazioni dell’arto inferiore ( e non solo).

In particolar modo sul ginocchio, in diversi studi,  sono risultate meno forze di taglio sui legamenti crociati. Il ginocchio risulta più stabile per una maggiore trasmissione di impulsi nervosi, provenienti dalla pianta del piede su fino al sistema nervoso centrale.

Il training a piedi nudi, attiva maggiormente i glutei che stabilizzano il bacino e gli arti inferiori creando una base solida al movimento, distribuendo in modo equilibrato le forze e i carichi che si utilizzano. L’allenamento funzionale del piede è un elemento utilissimo per il riequilibrio al movimento e la stabilità posturale di un soggetto sportivo e non.

Provare la differenza tra un esercizio a piede nudo rispetto alla scarpa, può essere davvero sbalorditivo, ma con il trascorrere del tempo gli effetti benefici lo saranno ancora di più.

PROVARE PER CREDERE!

Buon Allenamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *